Quartetto Ketalipà | 19 giugno 2016 | Casa Bizzotto Cassola

Quartetto vocale femminile

Domenica 19 giugno 2016, alle ore 18.00 presso la “Casa Bizzotto” (adiacente alla chiesa parrocchiale San Marco di Cassola) si terrà il concerto del quartetto vocale femminile Ketalipà, (Alessia Berton, contralto; Eleonora Biondolillo, soprano; Elisa Maroso, soprano e Katia Spoldi, contralto) accompagnato dai maestri Lara Tonellotto al pianoforte, Roberta Pennisi al violoncello e Marco Cinque alla batteria.

portale web sponsorizzato da
clicca sui banner per visitare i portali partner


L’evento, intitolato “Piccolissima Serenata, I successi della canzone italiana dagli anni ’30 agli anni ’60”, è ad ingresso gratuito ed è organizzato dal Circolo Culturale Cassola Maria Nussio, dal “Centro Italiano Femminile” (sezione di Cassola) e patrocinata dal Comune di Cassola.

La Locandina del Concerto

 

Approfondimenti »

Ketalipà

Quartetto vocale femminile

Ketalipà è un nome che ai più risulterà sconosciuto; è un’espressione greca che corrisponde al nostro “eccetera”. È stato scelto per questo quartetto vocale perché ha un suono molto musicale e perché, tradotto letteralmente, significa “e il resto”. Oltre alla condivisa passione per la musica e per il canto, esiste infatti tutto un “resto” che ha fatto sì che questo progetto prendesse vita. In particolare, a legare saldamente le componenti del gruppo esistono un profondo e datato sentimento di amicizia, la voglia di sperimentare nuovi stili e generi musicali a fronte di una certa comune esperienza nell’ambito del canto corale e la volontà di presentare uno spettacolo che, con un repertorio originale, comunichi tutto l’entusiasmo e la gioia da sempre provati nel cantare insieme.

L’idea è quella di riproporre la musica italiana dagli anni ’30 agli anni ’60 presentando nuovi arrangiamenti, appositamente scritti, di alcune tra le più belle e famose canzoni dell’epoca. L’atmosfera che si cerca di ricreare è simile a quella di alcuni numeri della rivista all’italiana che tanta fortuna hanno avuto nel palinsesto televisivo di un tempo, dove al canto si uniscono piccoli ma efficaci effetti coreografici e scenografici.

Costituitosi nel 2011, il quartetto si è già esibito in numerosi concerti e ha partecipato a decine di eventi pubblici e privati. La proposta musicale del gruppo si adatta a diversi contesti, dal teatro alla cena di gala, dalla sagra di paese alla manifestazione a tema. Tra le altre si ricordano la partecipazione ai concerti di beneficenza, dei quali sono state anche promotrici, presso il Teatro ai Frari di Venezia, per l’associazione “CiaoLapo” e presso il Teatro “Vivaldi” di Cassola (VI), in favore della “Città della Speranza”, le esibizioni presso il Grand Hotel di Rimini e il Ristorante al Castello Superiore di Marostica (VI) in occasione di due cene del Lions club e l’esibizione sul Ponte di Bassano del Grappa (VI) durante una suggestiva cena organizzata dai ristoratori bassanesi.

Compongono il gruppo: Alessia Berton (contralto), Eleonora Biondolillo (soprano), Elisa Maroso (soprano) e Katia Spoldi (contralto).

Dal 2015, e ormai stabilmente, le quattro voci vengono accompagnate da un insolito trio di musicisti che aggiungono originalità e raffinatezza all’esibizione: Lara Tonellotto al pianoforte, Roberta Pennisi al violoncello e Marco Cinque alla batteria.

 


 

Lara Tonellotto (pianoforte)

Nata a Bassano del Grappa (VI), si è diplomata in pianoforte al Conservatorio “C. Pollini di Padova sotto la guida del M° Daniele Roi.

Nel 2005 si diploma al triennio Jazz del Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza sotto la giuda del M° Paolo Birro.

Ha partecipato a vari concorsi musicali nazionali (Albenga, Genova, Milano) distinguendosi particolarmente nell’ambito della musica da camera.

Nel 1994 vince il Primo premio al “XIII Concorso Pianistico Nazionale” di Genova e il Terzo premio all’Ottavo Concorso Pianistico interregionale “Città di Gorgonzola” (MI).

Nel 1998 partecipa attivamente alla Masterclass del M°Aldo Ciccolini e nel 2002 allo stage di pedagogia pianistica con il M° Piotr Lachert.

Ha frequentato i Corsi Superiori di esecuzione musicale presso l“Istituzione Musicale Villa Contarini” con il M° Virginio Pavarana, curando il repertorio solistico.

Coltiva l’interesse per la musica Jazz studiando inizialmente con Marcello Tonolo e Danilo Memoli, tra il 1999 e il 2000 partecipa alla masterclass sull’improvvisazione jazzistica tenuta da Pietro Tonolo presso la scuola “Thelonious Monk” di Dolo.

Partecipa negli anni 2001, 2004 e 2006 all’Euromeet Jazz Festival della “New School University” a Bassano del Grappa e nel 2003 ai corsi Senesi.

Nel giugno 2004 vince, con il quintetto “Five Tones”, il Secondo premio al Concorso Jazz organizzato dall’ “Associazione Culturale Euterpe” di Montebelluna, con pezzi da lei stessa composti.

Nel dicembre 2005 collabora con la “Small Orchestra Round About Monk” di Michele Calgaro.

Nel 2007 è assistente alla cattedra di Jazz del Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza ed  è insegnante di pianoforte classico e jazz presso la Scuola di Musica Comunale “Rosanna Benella” di Cassola (VI) dal 2000.

Attualmente suona in diverse formazioni, dal trio alla Big Band.

 

 

Roberta Pennisi (violoncello)

Nata a Catania nel 1989, si diploma in violoncello sotto la guida di M. Salemi presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania nel 2009, ivi consegue il Diploma Accademico di II livello Abilitante all’insegnamento nel 2011. Consegue poi presso il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza il Biennio Accademico di  II  livello ad indirizzo interpretativo-compositivo in violoncello nel 2013 ed il Diploma in Musica da Camera dell’ “Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma” nel 2014.

Fin da giovanissima si perfeziona con artisti di fama internazionale: P. Berman, C. Fabiano (presso Accademia Nazionale Santa Cecilia di Roma), R. Filippini (presso Accademia W. Stauffer di Cremona), S. Girshenko, J. Goritzki (presso Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano), G. Hoffman (presso Universtat Mozarteum di Salisburgo) F. Mariozzi, V. Pavlov, P. Serino, G. Sollima (presso Fondazione Romanini di Brescia),  L. Tooten.

Vincitrice di numerosi concorsi tra i quali il Primo premio al concorso nazionale “Mandanici” nel 2003, il Secondo premio al concorso “Ars Musica” e al concorso “B. Albanese” nel 2009 e il Primo premio assoluto al concorso “Mandanici” nel 2009 e il Primo premio in musica da camera nel 2010.

Affianca al perfezionamento tecnico una spiccata attività cameristica, esibendosi in duo, trio, quartetto e quintetto per numerosi enti ed associazioni: Istituto Superiore di Studi Musicali V. Bellini di Catania, Conservatorio di Vicenza, Facoltà di Architettura dell’Università di Siracusa, Facoltà di Lettere dell’Università di Catania, Università di Roma 3 con presentazione di P. Rattalino, Prefettura di Catania, Associazione Siracusana Amici della Musica, Associazione Musicale Etnea, Conservatorio della Svizzera Italiana, Associazione Musicale Dino Ciani di Milano, Amici della Musica di Mezzago, Reale Accademia di Spagna, Accademia Praeneste di Roma, Art Night Venezia, Mantova Chamber Music Festival, Associazione Alfredo Piatti di Bergamo, Teatro Palladium di Roma, Auditorium Rai di Palermo, Sala Petrassi Auditorium Parco della Musica di Roma.

E’ stata selezionata per far parte dell’Ensemble 900 del Conservatorio di Lugano, sotto la direzione di F. Angelico, per l’esecuzione di brani di S. Sciarrino a cura dello stesso compositore presso la Radio Svizzera Italiana. Si è esibita con Rachel Grimes, pianista e compositrice americana, in un ricercato repertorio per viola, violoncello e pianoforte. In diretta televisiva RAI suona sul palco del concerto del 1° Maggio a Roma fra le prime parti dei 100 Cellos guidati da Giovanni Sollima, e con lui sperimenta nuove forme di concerti al buio e prettamente improvvisativi a Brescia.

Ha collaborato con numerose orchestre fra cui: la Camerata Accentus di Catania, l’Orchestra dell’ISSM V. Bellini di Catania diretta da C. Rizzari, l’Orchestra da Camera Aretusea di Siracusa, il Novecento Ensemble, l’Orchestra Filarmonica Auditorium S. Nicolò diretta da P. Berman.

E’ titolare della cattedra di violoncello presso l’I. C. Mira 1.

Incisioni: La Differenza (Sony Music), SugarFree (Edel Music) e, su richiesta del cantautore Lucio Dalla, una suggestiva versione spagnola di “Caruso” interpretata da Irene Fargo.

 

 

Marco Cinque (batteria)

Nato ad Agrigento, si avvia agli studi musicali in qualità di batterista con insegnanti quali Mauro Gatto, Paolo Bertorelle, Marco Carlesso e intraprende, da subito, l’attività concertistica spaziando nei diversi generi musicali moderni.

Si perfeziona in batteria Jazz con il M°Mauro Beggio, presso il Conservatorio A. Pedrollo di Vicenza, e con il M°Charlie Persip, al wokshop Summer Jazz Bassano dell’associazione Veneto Jazz. Approfondisce la pratica dell’improvvisazione strumentale in band jazz presso la Filarmonica Cittadellese sotto la direzione dei Maestri Polga e Vianello.

Frequenta, inoltre, il laboratorio di Musica “Trasformatori”, sotto la direzione del M° Saverio Tasca e il corso di formazione orchestrale con il M° Loris Stefanuto e l’Orchestra “La Rejouissance”.

Per ampliare la formazione e le competenze musicali, parallelamente agli studi moderni, compie il percorso classico conseguendo la Laurea di I livello in Strumenti a Percussione presso il Conservatorio A. Steffani sotto la guida del M° G. Giacometti e frequentando contemporaneamente, presso lo stesso Conservatorio, il corso di Musica e Nuove Tecnologie (vecchio ordinamento) col M° Valerio Murat. Al Consevatorio Steffani collabora anche con la classe di Musica Jazz del M° G. Carollo, esibendosi in svariati contesti.

Dal 2011 frequenta i Master tenuti dal M° G.Facchin esibendosi regolarmente con il Tàmmittam Percussion Ensemble. Nello stesso anno si iscrive al Biennio di Strumenti a Percussione presso il Conservatorio A. Pedrollo sotto la guida dei Maestri C. Honnorat e S.Tasca. Consegue nel luglio 2015 il Biennio di Specializzazione in Didattica Abilitante all’insegnamento di Percussioni AI77 presso il Conservatorio A. Pedrollo di Vicenza.

Dal 2005 ad oggi è insegnante di Batteria e Strumenti a Percussione presso diverse scuole di musica.

Nel Luglio 2009 e 2010 partecipa, in qualità di batterista-percussionista, a due edizioni dell’ “EP Erasmus Summer”, concerti organizzati con la collaborazione dei Conservatori europei partner e basati su un progetto multimediale per il centenario del Futurismo, nella prima edizione, e su una rivisitazione tra classico e moderno dell’Orfeo di Monteverdi, nella seconda. Nell’Ottobre 2010 si esibisce con la classe di Musica Jazz del Conservatorio “Steffani” a Vilnius, Lituania, presso il “Woo Club” e “L’Accademia Musicale”. E’ membro stabile dello Steffani Swing Quartet, del Gruppo di Musica Contemporanea a cura del M° B. Beggio e della Banda Filarmonica di Castelfranco V.to. Cura la realizzazione di diversi progetti musicali personali che comprendono la sonorizzazione live di film muti, spettacoli teatrali e multimediali e la partecipazione a diverse formazioni cameristiche moderne. Si esibisce per la presentazione dei libri di M. Brunello (Villa Cornerchi Minelli) e G. Facchin (Gran Teatro La Fenice). Ha collaborato con l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, l’Orchestra dell’Accademia Musicale di Schio, l’Orchestra a Plettro di Breganze, l’Orchestra Symphonium Veneto, l’Associazione Coro e Orchestra di Vicenza, l’Orchestra J. Futura. Suona stabilmente con l’Ensamble di Percussioni Tàmmittam diretta dal M° Guido Facchin.

 

 

Programma

  • Ma le gambe
  • Fiorin Fiorello – arr.Manuel Zanella
  • Maramao perché sei morto – Manuel Zanella
  • Tulipan – nella versione originale del trio Lescano
  • Pinguino innamorato – corale ed arr. pianistico M.Zanella
  • Camminando sotto la pioggia – Manuel Zanella
  • Ba ba baciami piccina – Lara Tonellotto
  • Ma l’amore no – Manuel Zanella
  • In cerca di te – Manuel Zanella
  • Amore Baciami – Manuel Zanella
  • Bellezze in Bicicletta – Manuel Zanella
  • Un bacio a mezzanotte – M.Lanaro
  • Questa piccolissima serenata – Manuel Zanella
  • Casetta in Canadà – nella versione del Duo Jolly
  • Cha cha cha della segretaria
  • Dadaumpa – Manuel Zanella
  • La notte è piccola – Manuel Zanella
  • Ciao ciao

 

 

Foto

 

 


Condividi questa pagina

clicca sui pulsanti di condivisione sottostanti